Benvenuto Home page Pagina corrente: Saperi e mestieri
oggi è:    

foto locandina fiera di Argenta 2017

Lotteria i numeri vincenti
Il Lions Club Argenta Terre del Primaro in collaborazione con Auser Anita
comunicano i numeri vincenti della Lotteria estratta lunedì 10 settembre 2018:

1° premio crociera per 2 persone
N° 1616
2° premio asciugatrice AEG 8Kg classe A+
N° 1925
3° TV 32" Samsung schermo curvo
N° 2975
4° speaker wireless Sony BT
N° 2758

5° soggiorno di Charme per 2
N° 28

programma fiera

Venerdì 7 settembre 2018
Sabato 8 settembre 2018
Domenica 9 settembre 2018
Lunedì 10 settembre 2018

sfoglia il catalogo
scarica il catalogo

Informazioni:
Ufficio Fiera Tel. 0532.330.220-221
e-mail: r.chendi@comune.argenta.fe.it

archivio fiere precedenti

seguici su link a facebook

sponsor fiera 2018

Saluto del Sindaco | il percorso | la mappa | venerdì 7 | sabato 8
domenica 9 | lunedì 10 | i ristoranti | Oro d'Argenta e Cuochi di Classe
Saperi e mestieri | Piazza dello sport | Spettacoli | Associazioni
Argenta comics, cosplay & games | Salotto Kinotto | Mostre
il Giardino incantato

Saperi e mestieri

foto

Prodotti del gusto in Ciak si Mangia e Cuochi di classe al quarto appuntamento con il sostegno della Regione Emilia-Romagna

Dopo i mestieri artigiani in giugno, la Fiera è il momento della gastronomia di tradizione e innovazione a cui seguirà l’artigianato artistico dei presepi a Natale.
L’Ecomuseo di Argenta, tramite il progetto "Saperi e Mestieri IV - manifestazioni fieristiche degli ecomusei", condivide e promuove con altri Ecomusei e Musei del cibo, con Associazioni e comunità locali, i “Saperi dei territori” legati alla cultura dei luoghi, alle abilità artigiane, alla gastronomia. Degustazioni di prodotti prestigiosi sono così inserite nelle due manifestazioni fieristiche "Ciak si Mangia - I saperi della tavola", coordinata dall'associazione ZeroTrenta capofila con altri gruppi associati, e "Cuochi di Classe", la competizione gastronomica studentesca lanciata tra Istituti alberghieri in Italia. Prodotti che sono il frutto del lavoro di censimento e tutela delle Produzioni tipiche, svolto con il concorso partecipativo delle comunità e dei produttori, attivati da importanti istituti culturali.

L’Ecomuseo delle erbe palustri di Villanova di Bagnacavallo, con il Comune di Bagnacavallo (RA), noto per la tradizione dei manufatti in canna ed essenze palustri, ospita e propone il vino Bursôn e la Rambëla del rispettivo Consorzio produttori. Uve e vigneti i cui colori connotano il paesaggio e il carattere della vicina Romagna.

L'Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia partecipa con l'Oro bianco, ovvero il Sale dolce di Cervia; una produzione che ha connotato la civiltà salinara cervese e la sua economia, strettamente legate alle saline e ai magazzini del sale nel centro storico. La bassa salinità del prodotto e la capacità di adattarsi a innumerevoli preparazioni dolci e salate ne fanno un ingrediente raffinato e versatile della cucina italiana.

Dall'Ecomuseo del Cervo, dal Comune di Mesola e dalla collaborazione del Gruppo Mappe di Comunità di Bosco proviene il Radicchio di Mesola, di cui è rinomata la Sagra: una specialità della cooperazione di C.A.S.A. Mesola che, sotto l'egida dell'imponente Castello, combina tradizione e ricerca del gusto, da sempre binomio dell'agricoltura ferrarese.

Il Mulino sul Po, così denominato dal capolavoro letterario di Riccardo Bacchelli, è oggi sede del Museo del Pane; per iniziativa del Comune di Ro (FE) è divenuto punto attivo della filiera del Pane ferrarese di Ro; la “coppietta fatta a mano” è il risultato dell’impiego delle farine ottenute dal grano gentil rosso, sapientemente riportato a coltura nelle golene del Po.

La Manifattura dei Marinati del Parco del Delta del Po, propone l'Anguilla marinata e le Alici sott'olio in primis e altri prodotti, oggi presidio Slow Food, che appartengono alle abilità e alla lavorazione dei "marinati", propri della civiltà vallante legata alle Valli di Comacchio.

Ed ancora aderiscono il Museo del Balsamico Tradizionale e la Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto (MO), di cui le Azdore di Argenta più volte sono state ospiti per laboratori di pasta; l’Aceto balsamico tradizionale, l’unico originale dalla densa consistenza, viene prodotto dalle famiglie di Spilamberto, nelle pregiate botti che si tramandano da generazioni tramite una cura e un invecchiamento del mosto di 13-25 anni: le famiglie sono organizzate in Consorteria e hanno dato vita al Museo per tutelare l’eredità culturale.

L’Ecomuseo di Argenta interviene facilitando la presenza dei prodotti delle zone dell'Argentano vocate all'allargamento della Riserva della Biosfera Delta del Po. Si citano i cereali, le farine di pregio, la semola grano di Cous Cous provenienti dal Mezzano, area ad alto valore di biodiveristà; il selvatico di pregio e la gastronomia delle acque e di confine che si ritrovano nelle rane fritte e al sugo, nell'anguilla, nel castrato, nelle tagliatelle e nella pasta di tradizione ripiena, nei salumi di produzione locale, nei prodotti ortofrutticoli che accompagnano le pietanze e il Tagliere delle tipicità.

Nella competizione Cuochi di Classe degli Istituti Alberghieri, saranno elaborati e degustati piatti che propongono i saperi e le specialità degli Ecomusei e dei Musei del cibo.

Ciak si Mangia - i saperi della tavola proposta di un Tagliere delle tipicità con i prodotti degli ecomusei e musei del cibo e loro presentazione.
Cuochi di Classe elaborazioni e proposte di degustazioni con le principali specialità.
Stand dell'Ecomuseo di Argenta e I.A.T., gestiti da SOELIA presentazione del Paniere delle tipicità, con possibilità di acquistare i prodotti non deperibili.
Comune di Argenta | © 2014 diritti riservati Ufficio Fiera | P.IVA 00108090382 | tel. 0532.330.221-220 - Argenta (FE) | Regione Emilia Romagna | Italy